I Walls vincono anche la coppa Lombardia

Condividi

L’onda lunga di quest’ annata speciale sembra essere destinata a durare a lungo. I Bergamo Walls Baseball hanno vinto ieri il titolo lombardo under 18, in una tiratissima partita terminata agli extra innings. La formazione orobica ha avuto infatti ragione della squadra di Bollate proprio sul filo di lana. La finale si sa, è una partita speciale ed i ragazzi dei Walls hanno in parte pagato la tensione di giocarsi questo importante risultato davanti ad un numeroso pubblico accorso sul campo di Bergamo, dove non poteva assistere ad uno spettacolo migliore, dal punto di vista del risultato e da quello della tensione emotiva.
La gara tra Walls e Bollate si è infatti dimostrata vietata ai deboli di cuore, con un susseguirsi di emozioni e di ribaltamenti di punteggio che alla fine ha premiato i padroni di casa.
I ragazzi dei manager Ricdall-agnesecardo Pietrosante e Arleys Sanchez hanno avuto il grande merito di non demoralizzarsi e riprendere in mano una partita che sembrava sfuggita sul filo di lana dopo essere stata saldamente sotto controllo.
Avanti prima 3-0 e poi 4-2, nella parte alta del settimo e ultimo inning la squadra di casa subiva infatti un durissimo parziale di 3-0, trovandosi così a dovere recuperare un punto nell’ultimo attacco.
Nella classica situazione di “ora o mai più”, a togliere le castagne dal fuoco ci pensava una serie di due battute da 3 e 1 base, che permetteva al giocatore di compiere il giro completo delle basi, siglare il punto che valeva il pari.
Quindi partita all’extraizanchi-peitrosantenning: l’attacco di Bollate risultava improduttivo, grazie alla buona prova sul monte del lanciatore Enrico Zanchi. Sulle ali dell’ entusiasmo Bergamo andava in attacco con nuova energia, e un’ ottima strategia dei manager permetteva alla squadra di siglare il punto della vittoria e dare il via alla festa, sul campoe fuori.

Questa vittoria è una meritata ricompensa per un gruppo di ragazzi che quest’anno ha lavorato con serietà ed impegno – spiega il vicepresidente Andrea Ravasio- ed è una grande soddisfazione per uno staff tecnico che si è dedicato loro anima e corpo. E’ un titolo al quale credevamo e che aspettavamo da tempo. Una gioia immensa che vogliamo condividere con tutti coloro che ci sono stati vicino e che ci hanno aiutato. Un risultato che ci permetterà di guadagnarci un altro piccolo spazio tra le eccellenze dello sport bergamasco, del quale puntiamo a diventare entro breve tempo protagonisti assoluti”

I Bergamo Walls stanno infatti facendo un grande lavoro per avvicinare i giovani a questo sport. Le porte della squadra sono aperte, sia per i ragazzi che per le ragazze a partire dai 7 anni in su. Il programma 2018 prevede infatti la presenza di 4 formazioni, la squadra di baseball ragazzi( 8-13 anni ,in cui anche le ragazze possono giocare), la squadra juniores, la squadra senior e la squadra di softball femminile”Si può iniziare il nostro sport a tutte le età, anche a 40 anni – spiega Ravasio- e’ una disciplina dove fisico ed capacità di scegliere ed intelligenza si mixano. E’ adatto ad ogni tipo di struttura fisica ed è uno di quegli sport che preservano ancora la vera essenza della pratica sportiva, intesa come capacità di condivisione e rispetto del gruppo e dell’avversario. Queste caratteristiche hanno fatto sì che i ragazzi ieri riuscissero ad andare oltre ogni difficoltà, rimanendo lucidi nel momento in cui la differenza l’ha fatta la testa. Ora aspettiamo tanti altri ragazzi e ragazzi a provare il nostro sport, basta scriverci….”